Martedì, 21 Novembre, 2017

Brexit, May fissa la data: il 29 marzo 2019

Il 70% dei decisori IT europei vede nella Brexit un’opportunità economica Il 70% dei decisori IT europei vede nella Brexit un’opportunità economica di Redazione Data Manager Online, 7 novembre 2017
Vindonio Cherico | 11 Novembre, 2017, 00:17

"Non tollereremo alcun tentativo di bloccare la nostra uscita dall'Unione", ha spiegato May in un editoriale pubblicato dal Telegraph intitolato "Avrete la miglior Brexit possibile". In particolare la data: 29 marzo 2019, ore 23 (corrispondenti alla mezzanotte di Bruxelles). Nessun passo indietro, come si era presunto, ma anzi una decisione presa con fermezza.

In realtà la situazione adesso è in bilico per la Gran Bretagna.

S&P alza il rating dell'Italia a 'BBB' con outlook stabile
L'agenzia Standard & Poor's rivede al rialzo il rating dell'Italia a 'BBB/A-2' con outlook stabile da 'BBB-/A-3' con outlook stabile.

Il Ministro per la Brexit, David Davis, ha dichiarato che "il nuovo sistema sarà snellito, economico e facile da utilizzare e i cittadini europei saranno consultati sui progetti". Così il capo negoziatore della Ue Michel Barnier al termine del sesto round negoziale sulla Brexit. Non che sia una novità: è sempre stata questa la data annunciata a voce dalla May. Ma su questi tre punti le posizioni sono ancora lontanissime. Il tempo è poco e la May rischia sempre di più di non arrivare al traguardo che lei stessa ha stabilito.