Venerdì, 20 Ottobre, 2017

Madrid: "Impediremo che indipendenza Catalogna si realizzi"

Catalogna, Madrid pronta a facilitare il trasferimento delle imprese La Catalogna e le sfide dell'Europa
Vindonio Cherico | 08 Ottobre, 2017, 00:21

Lo ha affermato il premier spagnolo, Mariano Rajoy, in un'intervista a El Pais sulla sfida secessionista catalana, affermando che "la Spagna continuera' ad essere la Spagna e continuera' ad esserlo per molto tempo". "Hablamos?", in catalano e in castigliano. Un'altra marcia, "patriottica", ha radunato sempre nel centro di Madrid migliaia di persone intenzionate a "difendere l'unità della Spagna". Una scelta che sicuramente risulta storica per tutte le istituzioni occidentali, dal momento che non si vedevano dichiarazioni simili dalle dissoluzioni degli imperi coloniali postbellici. Due manifestazioni che invitano al dialogo, ma in cui ciascuno rivendica le proprie ragioni. Sono stati dichiarati nulli 19.719 voti.

Il rappresentante del governo spagnolo in Catalogna, Enrico Millo, il 6 ottobre ha chiesto scusa per le violenze perpetrate dalla polizia durante la consultazione referendaria. "Tutto quello che sarà a favore della convivenza e della legalità sarà positivo", ha aggiunto.

Madrid ferma il Parlamento catalano pronto a dichiarare l'indipendenza
La possibilità che si arrivi a una dichiarazione di indipendenza suscita perplessità anche nella regione. Non mi stupirebbe nulla di quello che può fare il governo spagnolo.

La battaglia continua anche sul piano economico.

Il referendum per l'indipendenza crea un vuoto istituzionale enorme nel panorama iberico, poiché la costituzione spagnola sancisce l'indivisibilità del territorio spagnolo, garantendo tuttavia le autonomie, come proprio quella della Catalogna; dall'altra parte, tuttavia, il governo catalano ha da subito specificato che farà pervenire il più presto possibile la dichiarazione di indipendenza da Madrid. Oggi la cancelliera tedesca Angela Merkel in una telefonata con il presidente della Commissione europea Jean Claude Junker ha parlato della crisi spagnola. Soluzione però che al momento sembra un miraggio.