Venerdì, 20 Ottobre, 2017

Catalogna: studenti e famiglie occupano pacificamente i seggi per il referendum

Cosa sta succedendo in Catalogna? la tensione è altissimaMadrid invia i militari
Desiderato Gatta | 01 Ottobre, 2017, 00:20

"Nulla di che. Non si trattava di un fucile da caccia come è stato detto inizialmente, era un'arma per bambini, ed è stato il gesto di uno squilibrato". Il governo spagnolo, a sua volta, risponde chiudendo lo spazio aereo sopra la città di Barcellona per i voli privati e gli elicotteri (ma non quelli commerciali o di emergenza) da oggi sino a lunedì, presumibilmente per evitare riprese dall'alto delle manifestazioni contro il blocco dei seggi e della partecipazione al referendum. Certo è che la polizia catalana giocherà un ruolo fondamentale nell'impedire (o nel permettere) la consultazione elettorale e che, se davvero il referendum deve essere impedito, i disordini non mancheranno. "Abbiamo avuto una visita della polizia ma è stato più che altro un controllo e non è successo niente di strano".

Domani, domenica 1 ottobre, a Barcellona sarà il giorno del referendum sull'indipendenza della Catalogna.

"Rispettiamo l'ordine costituzionale della Spagna".

La polizia sta indagando, ma finora non ci sono stati arresti.

GF Vip 2017, in arrivo la fidanzata per Ignazio Moser?
Studentessa universitaria, parla fluentemente inglese, spagnolo e tedesco e vanta già un discreto seguito social. La giovane che fa battere il cuore a Moser è Virginia Stablum, modella di 19 anni, originaria di Tento .

Oltre a sbarrare i seggi (sono quasi tutti chiusi, ha annunciato in serata il ministero degli Interni di Madrid), lo Stato spagnolo ha inferto un ultimo duro colpo al governo catalano.

"La Catalogna risponderà davanti ai tribunali" - Le minacce tra Madrid e Barcellona, intanto, continuano a salire di tono. Che il clima sia incandescente lo rivela la denuncia di Reporter Senza Frontiere che ha condannato "l'uso di procedimenti giudiziari a fini d'intimidazione contro i media catalani schierati per l'indipendenza". "Siamo in presenza di un processo di disobbedienza costituzionale - aveva accusato Mendez de Vigo - contro una democrazia europea consolidata". Julian Assange, il padre di Wikileaks, ha scritto su Twitter "E'iniziata in Catalogna la prima guerra mondiale su Internet, utilizzato dal popolo e dalle autorità per organizzare un referendum indipendente previsto per domenica; e utilizzato dalle forze di intelligence spagnole per attaccare e congelare le linee di comunicazione e censurare siti e protocolli".

Non solo i seggi fisici, per impedire lo svolgimento della consultazione il governo di Madrid ha ordinato la chiusura delle app utili al referendum, tra cui quella realizzata per permettere ai cittadini di individuare il proprio seggio di voto e quella per il voto elettronico. L'Agenzia di Protezione dei Dati del governo spagnolo ha minacciato di imporre multe fino a 600mila euro alle persone che formeranno i seggi. Madrid critica i Mossos di essere troppo morbidi con gli indipendentisti. Josep Lluis Trapero ha comunque dichiarato che gli agenti catalani seguiranno gli ordini della Procura di Madrid, come è loro dovere fare. I feriti si trovavano sulla porta della scuola Puig Agut, e facevano parte di un gruppo di occupanti dei Comitati di difesa del referendum intenzionati a difendere il seggio. L'obiettivo è di presidiarli per impedirne la chiusura e permettere le operazioni di voto.