Venerdì, 20 Ottobre, 2017

Milan-SPAL, Montella contento a metà: "Dobbiamo essere più continui"

Montella Milan Serie A Milan, Montella: "Suso ora è più sereno. Turnover? Gioca André Silva"
Marzia Fragale | 23 Settembre, 2017, 00:28

Il regista argentino sta prendendo in mano le redini del centrocampo, supportato da un Kessiè che solo a fasi alterne riesce ad essere efficace nelle due fasi come vorrebbe Montella. Dodici punti e quarto posto, quello che a fine stagione può valere la Champions diretta, obiettivo minimo del nuovo Milan a guida cinese. Quali margini di crescita ha in quel ruolo?

MAI INSIEME - Una delle poche certezze di questo modulo è che, tranne situazioni di emergenza o svantaggio, sarà difficile vedere insieme Suso, Calhanoglu e Bonaventura.

André Silva titolare? Cosa gli manca per prendersi stabilmente una maglia da titolare? Dobbiamo essere più continui durante l'incontro. Se le squadre avversarie ci devono fare gol devono farlo in altre maniere, dimostrandosi più brave di noi. Le partite si sa, si vincono anche così, l'importante è fare punti, soprattutto con le squadre di media-bassa classifica. "Conosciamo tutti le sue qualità". Questa è una squadra destinata a crescere, ma dobbiamo allenarci con abnegazione e sacrificio.

Scosse di terremoto a Campotosto
Di seguito l'elenco dei comuni più vicini all'epicentro , tutti in provincia di Aquili, Rieti e Teramo . Non si registrano al momento danni a cose o persone .

"Il nostro lavoro è semididattico e si correggono gli errori in partita. Bonucci? Ha fatto molto effetto il suo trasferimento, l'esperienza e la solidità in difesa dipende anche da lui, al di là dei piccoli difetti in partita che possono capitare a tutti". "Bisogna vincere la partita di domani, lo scorso anno abbiamo avuto difficoltà contro squadre come la Spal". "Rispetto quanto detto da Boban". Ecco le parole raccolte da Calciomercato.it in occasione della conferenza stampa di Vincenzo Montella, allenatore dei rossoneri, dal centro sportivo di Milanello.

"Mi ci rivedo nelle movenze, lo conosco da quando giocava in Argentina". Veniva spesso a venire agli allenamenti, sono molto contento di ritrovarlo in Serie A. Devo fargli i complimenti, ha meritato le promozioni.

Tra i tanti commenti apparsi sul web all'indomani della vittoria con la Spal c'è perfino chi ha provato a sostenere la risibile teoria che con Montolivo infortunato finalmente Kessiè e Biglia avrebbero cominciato a giocar bene, come se due calciatori di cotanto spessore fossero costretto al Ko di un compagno per rendere al meglio. Una squadra completa, vera nella sua dimensione. Bisognerà essere pronti mentalmente, capire il tipo di partita e non avere alcun tipo di frenesia.