Venerdì, 20 Ottobre, 2017

Villa Borghese. Seminuda e con i polsi legati, donna denuncia stupro

Choc a Roma: donna violentata e legata a un palo a Villa Borghese Turista nuda, imbavagliata e legata ad un palo a Villa Borghese: stupro choc a Roma
Vindonio Cherico | 20 Settembre, 2017, 00:26

La donna viveva a Roma da 6 mesi senza una fissa dimora ed è stata violentata nella notte di domenica da un ventenne. In bocca la donna aveva ancora il fazzoletto che il suo aguzzino aveva usato per soffocarle le grida. I vestiti della donna erano a terra, accanto al palo. " Sono stata violentata, era un ragazzo giovane che prima mi ha derubato e poi mi ha legato le mani" avrebbe raccontato agli agenti giunti sul posto. E' caccia ad un giovane di circa 20 anni, probabilmente straniero. Un'escalation di violenza che sarà al centro del Comitato per l'ordine e la sicurezza pubblica convocato in prefettura per mercoledì. Nel 2014 infatti quasi il 40% delle donne denunciava di esser stato oggetto di una qualche forma di violenza (fisica, verbale o psicologica) da parte di un uomo.

Le forze dell'ordine hanno lavorato a villa Borghese per alcune ore, alla ricerca di indizi che possano condurre all'aggressore. A tarda notte è avvenuto lo stupro nel parco.

Calcio: l'Uefa apre inchiesta sul Psg, nel mirino l'acquisto di Neymar
La Camera investigativa si radunerà con regolarità per "valutare attentamente" tutta la documentazione relativa al caso. Perché il fair play finanziario , almeno formale, va benissimo a chi vuole mantenere i rapporti di forza attuali.

Stando a quanto riferisce la vittima, l'aggressore l'avrebbe avvicinata a poca distanza dal luogo della violenza. Ma la vicenda si inserisce in una preoccupante scia di casi analoghi avvenuti negli ultimi giorni e che trascinano la Capitale d'Italia tra le città più insicure al mondo: una vera e propria emergenza sociale che ha già messo in allerta i diversi consolati, ma che non ha risparmiato anche altre zone del Belpaese. Dura la condanna della sindaca di Roma Virginia Raggi "L'ennesimo atto mostruoso, ignobile e inaccettabile che non deve restare impunito". ha scritto su Twitter. "Prima di tutto assicurare giustizia, insieme alziamo voce contro violenze sulle donne".