Mercoledì, 22 Novembre, 2017

Xiaomi Mi Note 3: Qualcomm Snapdragon 660, 6GB di RAM e AMOLED

Xiaomi Mi A1 Xiaomi Mi Note 3 - ecco la versione da 5.5 pollici del Mi 6
Desiderato Gatta | 15 Settembre, 2017, 00:23

Il Mi Mix 2 mantiene l'estetica del precedente, sviluppato da un team di designer guidati da Philippe Starck, ma dispone di uno schermo di sei pollici, leggermente più piccolo, e una risoluzione superiore dello schermo 18:9.

Un anno dopo, l'azienda cinese ha presentato il suo successore, Mi MIX 2, mantenendo i punti di forza del vecchio modello e migliorando quel che c'era da migliorare. Caratteristiche in grado di catapultarlo direttamente in prima fila tra i pretendenti alla carica di anti-iPhone X.

Anche se Xiaomi Mi Note 3 presenta un design "classico" con bordi intorno allo schermo, speaker, fingerprint e fotocamere a vista, l'azienda cinese sottolinea come le cornici laterali siano più sottili rispetto ad un comune smartphone: non è la prima volta che Xiaomi disegna i rendering dei suoi smartphone con bordi più sottili di quelli reali, quindi aspettiamo di vedere questo terminale dal vivo per una conferma. Al di sotto troviamo componenti da primo della classe: SoC Snapdragon 835 accompagnato da GPU Adreno 540, 6 gigabyte di RAM (che diventano 8 GB nella versione completamente in ceramica) e 64/128/256 gigabyte di spazio d'archiviazione con moduli UFS 2.1. Oltre a questo, non manca il supporto alle connettività Wi-Fi, 4G LTE, GPS, Bluetooth. La fotocamera anteriore è da 16 megapixel, la posteriore da 12 megapixel con doppio obiettivo, zoom ottico 2X, la modalità portrait e lo stabilizzatore ottico a quattro assi (OIS). Nella dotazione di serie, Xiaomi ha integrato anche 2 USB Type-C, 2 USB 3.0, una HDMI, jack audio da 3.5mm e una SD Card.

Scosse di terremoto a Campotosto
Di seguito l'elenco dei comuni più vicini all'epicentro , tutti in provincia di Aquili, Rieti e Teramo . Non si registrano al momento danni a cose o persone .

Il look del nuovo smartphone si allinea con la moda di quest'anno di minimizzare la cornice dello schermo, riducendola al massimo, al fine di massimizzare la visibilità; si tratta di una moda che sia Samsung e LG che, poi, Apple hanno seguito per differenziarsi quanto possibile dalla concorrenza.

Un lavoro che ha permesso di ridurre ulteriormente lo spessore del bordo inferiore, senza che ci fosse però il bisogno di sacrificare qualche funzionalità. La versione standard ha un corpo realizzato in metallo e ceramica, mentre Xiaomi immetterà sul mercato anche una Special Edition con scocca interamente in ceramica.

Xiaomi Mi Note 3 sarà disponibile all'acquisto in Cina da domani Martedì 12 settembre 2017, mentre i prezzi partono da circa 320 euro al cambio, per la versione base: 6GB di RAM più 64GB di storage, fino ad arrivare alla versione premium, 6GB/128Gb, in colorazione blu da 380 euro circa.