Martedì, 19 Settembre, 2017

Calcio: l'Uefa apre inchiesta sul Psg, nel mirino l'acquisto di Neymar

Fair play finanziario, Uefa indaga sul Psg: nel mirino l'acquisto di Neymar e Mbappé Il fair play nell'era di Mbappè
Marzia Fragale | 02 Settembre, 2017, 00:24

Il Paris Saint Germain, infatti, ha scosso per l'ennesima volta l'Europa con i suoi folli acquisti. Insomma, visto che il riscatto diventa un diritto e non più un obbligo l'ostacolo dovrebbe essere stato aggirato, rimandando l'esborso a un'estate in cui non si dovrà prendere un altro Neymar. Attraverso un comunicato ufficiale riportato dal proprio sito, l'organismo internazionale ha annunciato che aprirà un'indagine sul PSG per verificare che le operazioni messe a segno dal club francese rientrino nei parametri imposti dal FPF. Perché il fair play finanziario, almeno formale, va benissimo a chi vuole mantenere i rapporti di forza attuali.

Il Paris Saint-Germain prende atto della decisione della Uefa di accertare immediatamente se i conti del club parigino per la stagione 2017/2018 siano conformi ai criteri del fair play finanziario, ma i vertici della società transalpina si dicono comunque "sorpresi" dalla decisione di Nyon.

Murillo: "Ero ansioso di arrivare al Valencia! Sono contento"
Ho tanta voglia di mettermi la maglia, difenderla e dare tutto, approfittando dell'opportunità di stare qui. Jeison Murillo a breve sbarcherà nella città spagnola per effettuare le visite mediche.

L'inchiesta, aperta dalla Camera investigativa dell'organo di controllo finanziario per club, "sarà incentrata - spiega la Uefa - sulla conformità dei club con i requisiti di pareggio di bilancio, in particolare dopo i recenti trasferimenti della finestra di mercato estiva".

La Camera investigativa si radunerà con regolarità per "valutare attentamente" tutta la documentazione relativa al caso. La Uefa chiarisce che "non rilascerà ulteriori commenti sulla vicenda mentre sarà in corso l'inchiesta".