Martedì, 19 Settembre, 2017

Rimini, coppia di turisti polacchi aggredita sulla spiaggia. Lei è stata stuprata

La polizia scientifica sul luogo della prima aggressione La polizia scientifica sul luogo della prima aggressione
Vindonio Cherico | 27 Agosto, 2017, 00:22

La notte scorsa quattro giovani, dopo aver aggredito la coppia di turisti polacchi, lei violentata e lui rapinato e picchiato, avrebbero proseguito la nottata di violenza sotto l'effetto di alcol e droga, dirigendosi verso la Statale a Miramare dove hanno incontrato un transessuale di origine peruviana, abusandone sessualmente.

Ora è caccia agli uomini che, come ipotizza il questore di Rimini, Maurizio Improta, "erano, spero di non essere smentito dalle indagini, reduci da una notte di sballo con abuso di sostanze alcoliche e stupefacenti". "Hanno agito con disumana violenza, trasformando un momenti di intimità in un incubo". Per loro era l'ultima sera di vacanza. Ancora ricoverata lei, dimesso con diversi giorni di prognosi lui. Erano stesi sui lettini del bagno a scambiarsi effusioni quando i quattro aggressori sono comparsi dal nulla. "Già in passato, è vero, sono successi fatti analoghi, che dal punto di vista giudiziario e investigativo sono stati tutti risolti con la cattura dei responsabili". Poi la violenza, la rapina e gli insulti. E' successo intono alle 4 e l'allarme è scattato quando alcuni passanti, vedendo la coppia insanguinata e sotto choc camminare sul lungomare, hanno chiamato la polizia.

Bruxelles, uomo attacca a coltellate due militari: ferito e arrestato
L'autore del gesto , armato di coltello, sarebbe stato comunque bloccato e arrestato per aggressione e lesioni personali. Il premier Charles Michel ha subito trasmesso, attraverso twitter , tutta la sua solidarietà ai militari .

I due sono stati portati in ospedale. Il tutto, compreso i reperti biologici, servirà per tracciare il Dna ed è stato inviato alla Scientifica. "Ora mi auguro - ha concluso tutelando il massimo riserbo sulle indagini - che un incubo lo diventi per gli autori del gesto". Dalle prime informazioni sembra che un gruppo di almeno quattro persone li abbia avvicinati e, dopo aver malmenato l'uomo, abbia abusato della donna dietro i pedalò. Ma gli inquirenti, proprio per questo motivo, usano il massimo riserbo.

"Gli autori dell'aggressione e dello stupro?". Il Comune, inoltre, "si rende immediatamente disponibile per ogni forma di supporto e di aiuto di cui possano avere bisogno". Secondo quanto raccontato dalle vittime, un gruppo di nordafricani li ha avvicinati.