Mercoledì, 22 Novembre, 2017

Android 8.0 Oreo è UFFICIALE!

Android O 8.0: un immagine mascot svela definitivamente il nome! Android O è Android Oreo: data di uscita e novità della versione 8.0
Desiderato Gatta | 22 Agosto, 2017, 00:17

Quello che per molti mesi è stato semplicemente Android 8.0 oggi diventa Android Oreo che è ufficialmente disponibile per i primi dispositivi compatibili.

Le voci parlavano di Android Oreo, ed effettivamente Google ha ufficializzato questo nome.

Ulteriori informazioni possono essere reperite sul sito ufficiale di Android.

Tuttavia, le novità dovrebbero essere quelle annunciate durante il precedente Google I/O.

Con Android 8.0 vengono introdotti anche i canali per le notifiche cioè la gestione unificata delle notifiche che appartengono alle stesse categorie.

Psg impazzito, ora un colpo da 155 milioni
Cifre record, stipendi folli e un'estate che rimarrà scolpita nella storia del calciomercato . L'ennesima spallata ai difensori del fair play finanziario ...

Arriva anche la funzione PIP (Picture-in-Picture) che permette di tenere una finestra attiva sopra un'altra ad esempio è possibili avviare una videochiamata e nel frattempo lavorare su altre applicazioni, mantenendo sempre una piccola porzione dello schermo dedicata alla videochiamata. Così facendo, non ci sarà più la necessità di doverli reinserire manualmente. Sotto tale aspetto, Android è decisamente all'insegna della personalizzazione: l'area dei Quick Setting è stata innovata, acquisendo una maggior razionalità nell'organizzazione di quel che appare nel menu a tendina, le icone sono adattabili (nella forma) a seconda del tema attivato, mentre le blobmoji dei vecchi Android (dal KitKat 4.4) lasciano il posto alle O-moji di Oreo. Sempre per snellire le pratiche più comuni durante l'utilizzo del sistema operativo, una volta dato il permesso che sarà comunque chiesto all'utente, si potranno autocompilare i campi di accesso ad applicazioni come Twitter e Facebook. Android 8.0 Oreo migliorerà la fluidità generale del sistema e di conseguenza anche le prestazioni ne avranno beneficio. Esse infatti, potranno cambiare forma, in base al tema utilizzato dall'utente. Inoltre, grazie ad una migliore gestione della RAM e delle attività in background, la reattività di sistema e la durata della batteria sono state ottimizzate.

Android O è Android Oreo!

Tuttavia, per notare gli effettivi benefici, sarà necessario testare la release finale del sistema operativo.

"Avete mai provato a guardare un video-tutorial su YouTube prendendo contemporaneamente appunti sul telefono? - ha scritto Sameer Samat, VP Product Management, Android e Google Play sul blog ufficiale - Grado di difficoltà: 9 su 10".