Mercoledì, 22 Novembre, 2017

Keita Lazio, Lotito: "Mai messo in vendita"

L'allenatore della Lazio Simone Inzaghi L'allenatore della Lazio Simone Inzaghi
Marzia Fragale | 21 Agosto, 2017, 09:09

L'allenatore mette in campo la squadra e fa le sue scelte in base alla qualità professionale, tecnica, fisica, del momento, le motivazioni, e quindi se ha fatto delle scelte ha ritenuto che i giocatori mandati in campo fossero gli unici con le motivazioni giuste, cosa che hanno dimostrato con il risultato e l'atteggiamento della squadra in campo che fino all'ultimo non ha mollato e ha portato a casa il risultato. In serata l'intera rosa biancoceleste si è ritrovata in un noto ristorante in zona Trastevere per celebrare la vittoria della Supercoppa Italiana contro la Juventus. E' la prima medico donna a esordire in Serie A, in occasione del match che si sta disputando fra la Lazio e Spal. Per chi vorrà seguire la partita in streaming su laptop, smartphone o tablet, invece, la diretta sarà disponibile tramite SkyGo per gli abbonati Sky e Premium Play per gli abbonati Mediaset.

Montella accoglie Kalinic: "È funzionale al nostro gioco"
La condizione - " La squadra sta crescendo molto". "Mi piacerebbe risponderti, ma cerco di non dare troppi indizi". Non sono convinto che in Europa le partite si ipotechino all'andata. È un giocatore funzionale al nostro gioco.

Continuano i festeggiamenti in casa Lazio. In difesa, davanti a Strakosha, il trio Wallace-De Vrij-Radu. Via libera quindi al 3-5-2 che porterà Gomis tra i pali e ben due volti nuovi si tre nel reparto difensivo, ovvero Oikononou e Felipe, con Vicari d fronte allo specchio degli estensi. Semplici opterà invece per un 3-5-2, con Paloschi e Antenucci (il primo favorito su Floccari). A centrocampo Viviani dovrebbe rimanere in cabina di regia con Rizzo e Mora al suo fianco oltre a Lazzari e Costa liberi di agire sulle fasce: anche qui non mancano gli elementi che arrivano dal mercato e che i fan sono impazienti di ammirare. A disposizione: Vargic, Hoedt, Bastos, Patric, Lukaku, Marusic, Di Gennaro, Luis Alberto, Murgia, Caicedo, Lombardi, Keita.