Martedì, 22 Agosto, 2017

Ddl Concorrenza: Calenda, approvazione è segnale di serietà per il Paese

Ddl Concorrenza: governo chiede fiducia Ddl concorrenza, con fiducia Senato diventa legge
Corrado Fuda | 04 Agosto, 2017, 00:18

Leggi anche Ddl concorrenza: il testo della legge. Con 146 voti favorevoli e 113 contrari, Palazzo Madama ha detto sì al ddl approvato dal Governo nell'aprile del 2015.

L'approvazione del ddl concorrenza non era così tanto scontata ed il Senato si è letteralmente spaccato in due durante la votazione.

A quasi due anni e mezzo dalla prima formulazione, il disegno di legge sulla Concorrenza è stato finalmente approvato dal Senato nella sua ultima stesura e diventa quindi legge effettiva.

Alla Camera, nel passaggio precedente, il testo ha subito modifiche approvate dalle commissioni Finanze e Attività produttive e derivanti da emendamenti Pd e bipartisan. Nel futuro "occorrerà comunque ragionare sull'opportunità di procedere con un approccio settoriale eventualmente mediante decreti legge elaborati tenendo conto delle indicazioni dell'Antitrust". Tant'è vero che la liberalizzazione è stata in qualche modo evocata dagli organi associativi dei farmacisti stessi a motivo delle crescenti difficoltà finanziarie di un elevato numero di farmacie associate, con la correlata preoccupante caduta del valore patrimoniale della farmacia.

Dal 2019 avremo solo società che operano nel mercato libero, quello tanto contestato e il cui costo è attualmente superiore a quello di maggior tutela.

Lo SPID potrà essere impiegato per la migrazione ad altri operatori, richiedere nuove SIM o sostituzioni.

Sempre in vista della riduzione dei costi, saranno semplificate anche le procedure di gara per la distribuzione locale del gas. Riforma del bonus per le famiglie in disagio economico e introdotto l'obbligo di rateizzare le fatture di importo elevato ("maxi-bollette").

Verso Roma-Juventus. Conferenza stampa, Allegri: "È un test importante"
PROMESSE SUL MERCATO - "Il rapporto che ho io con la società è così solido che non servono promesse. Valuterò in vista delle prossime partite.

A partire da settembre 2017 l'esclusiva sulla spedizione di atti giudiziari e di notifica delle sanzioni non sarà più di Poste Italiane. Torna però il tacito rinnovo. È previsto inoltre l'obbligo di fornire ai clienti informazioni esaustive circa le variazioni del premio in presenza di clausole bonus/malus.

FONDI PENSIONE, POSSIBILE ANTICIPO DELLE PRESTAZIONI DI PREVIDENZA COMPLEMENTARE - E' consentito ai lavoratori inoccupati da almeno 24 mesi di anticipare la liquidazione del fondo pensione fino a un massimo di 5 anni rispetto alla naturale scadenza. Se il socio viene radiato o cancellato dall'Albo deve essere escluso dalla società.

Ecco quali sono le novità, rispetto a quanto annunciato finora, previste dal decreto.

Più certezza e trasparenza per le transazioni, mentre a tutela dell'utente sarà realizzato un sito per la comparazione dei prezzi dei servizi offerti dai vari istituti bancari. Il preventivo dovrà avere le diverse voci di spesa ben distinte e identificabili. I notai salgono da uno ogni 7mila abitanti a uno ogni 5mila.

Il ddl prevede "Sono titolari dell'esercizio della farmacia privata le persone fisiche, le società di persone, le società di capitale e le società cooperative a responsabilità limitata".

FARMACIE - Le società di capitale potranno controllare le farmacie, ma dovranno rispettare un tetto del 20% su base regionale. Nessuna novità, invece, sui farmaci di Fascia C che continuano a essere venduti solo in farmacia. Sì al bugiardino elettronico. Sulla telefonia aumentano le multe per le compagnie che non rispettano le norme a tutela dei consumatori.