Martedì, 17 Ottobre, 2017

Vaccini obbligatori, le novità del decreto: cosa cambia

Attendere un istante stiamo caricando il video Attendere un istante stiamo caricando il video
Edmondo Ceresa | 21 Luglio, 2017, 00:21

Grasso dice in aula che "dopo aver sentito le posizioni dei gruppi, in attesa della relazione tecnica senza la quale la commissione Bilancio non può dare il suo parere- osserva- si può andare avanti con il resto del provvedimento".

Come annunciato nei giorni scorsi, il Codacons pubblicherà oggi sul proprio sito internet la "Black list" dei Senatori che stamattina hanno espresso foto favorevole al decreto "vergogna" sui vaccini. Infatti, ha sottolineato, "resta l'obbligatorietà delle vaccinazioni, restano le sanzioni e si aggiunge un richiamo attivo nei confronti dei genitori". Documento che prevede la fornitura di vaccini monocomponente.

"#Vaccini Senato approva decreto a larga maggioranza".

Il Senato ha poi approvato l'emendamento presentato dalla relatrice Manassero che prevede che un soggetto già immunizzato potrà adempiere all'obbligo vaccinale con vaccini in formulazione monocomponente o combinata in cui sia assente l'antigene per la malattia per cui si è già coperti. È prevista una sanzione pecuniaria da 100 a 500 euro per chi non ottempera ai nuovi obblighi, anche per quanto riguarda i minori dai 6 ai 16 anni. Le 4 vaccinazioni offerte attivamente sono quelle contro meningococco B, meningococco C, pneumococco e rotavirus. Tra gli emendamenti approvati a Palazzo Madama, la riduzione dei vaccini obbligatori da 12 a 10 e la possibilità di prenotazione della profilassi anche in farmacia.

Milano: poliziotto accoltellato alla stazione centrale, arrestato l'aggressore
Per ora, inoltre, non sono giunte notizie di una possibile radicalizzazione dell'uomo. L'agente è stato comunque accompagnato al Fatebenefratelli in codice verde.

La novità introdotta all'art. Comunque, ha proseguito, "i vaccini sono sicuri". Si tratta di quelli contro poliomielite, tetano, difterite, pertosse, epatite B, Hib, morbillo, parotite, rosolia e varicella. Verranno istituite, inoltre, risorse per la definizione delle procedure di ristoro dei soggetti danneggiati da vaccini, oltre che da trasfusioni. Per costoro, avendo sviluppato in modo autonomo gli anticorpi, non sarà quindi necessario sottoporsi alla vaccinazione obbligatoria per quel virus.

In Italia il vaccino obbligatorio per l'accesso alle scuole è stato abolito nel 1999 ma con il decreto firmato dalla presidenza del Consiglio dei Ministri l'obbligo sarà reintrodotto.

Il ministro della Salute Beatrice Lorenzin durante la discussione generale sulla conversione in legge del decreto sui vaccini. Ed in risposta ad un recente studio dei ricercatori Antonietta Gatti e Stefano Montanari, i quali hanno sostenuto la presenza di sostanze tossiche nei vaccini, interviene il direttore della divisione di Microbiologia e Immunologia allo Yerkes National Primate Research Center della Emory University di Atlanta, Guido Silvestri: "Le preparazioni vaccinali sono purissime", afferma, definendo lo studio "di qualità scientifica pessima".