Martedì, 17 Ottobre, 2017

Allarme Inps, Boeri: "Boom di pensioni all'estero. E' un'anomalia"

Tito Boeri ANSA +CLICCA PER INGRANDIRE
Corrado Fuda | 21 Luglio, 2017, 00:22

"Abbiamo calcolato che sin qui gli immigrati ci hanno regalato circa un punto di Pil di contributi sociali a fronte dei quali non sono state loro erogate delle pensioni" ha detto ancora alla commissione, "gli immigrati regolari versano ogni anno 8 miliardi contributi sociali e ne ricevono 3 in termini di pensioni e altre prestazioni sociali, con un saldo netto di circa 5 miliardi per le casse dell'Inps".

"Il nostro Paese", continua Boeri, "ha chiuso molti canali di ingresso regolare nel mercato del lavoro, mentre sta attraendo un crescente numero di rifugiati ed immigrati irregolari ". A dirlo il presidente dell'Inps Tito Boeri secondo cui lo scorso anno sono state pagare 373mila prestazioni previdenziali fuori dall'Italia in 160 paesi.

"Più di un terzo delle pensioni pagate a giugno 2017 hanno in verità - ha affermato Boeri - periodi di contribuzione molto brevi, inferiore ai tre anni e il 70% ha una contribuzione in Italia inferiore ai 6 anni".

Non è la prima volta che il presidente dell'Inps sottolinea l'importanza dei migranti per il nostro sistema di protezione sociale. Lo studio che ha presentato stima costi per oltre 37 miliardi nel 2040 in caso di un azzeramento dei permessi di lavoro per lavoratori stranieri.

La Roma cede Rudiger e Strootman twitta "spaventato" dalle cessioni
Mi mancheranno i nostri contrasti in campo e i nostri discorsi nello spogliatoio, ma ci mancherai. Tramite il suo profilo twitter, Kevin Strootman ha voluto salutare Toni Ruediger .

LAVORATORI CLANDESTINI - Dalle ispezioni Inps 2013-2015 emerge che un lavoratore in nero su tre è clandestino.

Il presidente dell'Istituto di Previdenza ha inoltre sottolineato che il gap salariale con gli italiani è del 15% contro gli immigrati. "Sembra difficile perciò ipotizzare che la fuga dei giovani del nostro Paese possa essere dovuta alla competizione sul mercato del lavoro con gli immigrati". "Non ci sono invece effetti per i lavoratori più qualificati né in termini di opportunitàdi impiego né di salario".

L'Italia ha bisogno del contributi degli immigrati regolari per mantenere in equilibrio il sistema pensionistico. Per Boeri si tratta infatti di "politiche auspicabili", destinate però ad avere successo solo se intese come durature e stabili e suscettibili di avere effetto solo sul lungo periodo.

Mentre la presidente della Camera Laura Boldrini ha applaudito le parole di Boeri, numerose critiche sono arrivate dal centrodestra. Gli immigrati fanno i lavori che gli italiani non vogliono più fare...