Martedì, 25 Luglio, 2017

Modena , è il giorno del Vasco Day

Ascolti Tv 2 luglio vince Sister Act al 14,15 Ascolti Tv ieri: Sister Act vince la serata | 2 luglio 2017
Aida Italiano | 03 Luglio, 2017, 00:33

Bonolis, signore e signori, ha fatto ciò che ha potuto, e a tratti sarà stato sicuramente logorroico, noioso, liturgico.

Guardo Vasco su Rai1 e ripenso a ogni istante della mia vita. E qualcuno, oggi lo ha già battezzato come il concerto "definitivo". Il conduttore, chiamato a raccontare l'evento di Modena Park in diretta, è stato bersagliato di critiche negative. Alla conduzione ci sarà Paolo Bonolis, che racconterà ai tantissimi telespettatori La Notte di Vasco. A questo, seguono "Non siamo mica gli americani" e "Colpa d'Alfredo", che ottengono discreto successo. Tre ore e mezza di musica per entrare dritto nella storia.

I giudici non riescono a decidere. Processo nullo per Bill Cosby
Un giudice arrogante, un'accusa ambiziosa, e media che brutalmente informazioni non vere solo per il gusto del sensazionalismo. New York - La giuria chiamata è decidere le sorti dell'attore americano Bill Cosby è in "stallo su tutti i capi d'accusa".

Nel mondo, a quanto pare, non erano mai stati venduti 220mila biglietti per un solo concerto. Il palco su cui Vasco Rossi canterà sarà alto come un palazzo di otto piani e sarà largo quasi 130 metri. Ecco, la paura. Giovedì sera nel soundcheck riservato ai modenesi della zona più vicina al gigantesco Parco Enzo Ferrari che ospiterà l'evento e ai membri del suo fan club, Vasco ha voluto dire la sua: "Questa è una festa contro la paura, non cambieremo le nostre abitudini". Gli altri ospiti sono i chitarristi Maurizio Solieri e Andrea Braido, il primo a rappresentare gli anni Ottanta con la Steve Rogers Band, il secondo i Novanta, quando il rock diventa la cifra stilistica più riconoscibile del Blasco. Su Rewind il volo anunciato dei reggiseni con la scritta Fammi godere, tutti verso il palco, mentre su Non mi va la licenza poetica di uno sberleffo a Carlo Giovanardi.

Liberi liberi siamo noi... ai piedi del Re! E una volta che arriveremo alla saturazione chiuderemo l'accesso al paese per evitare un sovraffollamento della piazza. A proposito dell'apparato organizzativo, con un piano predisposto per garantire l'accoglienza in città di oltre 220 mila persone (dalla mobilità al sistema dei parcheggi, dai controlli preventivi all'apparato sanitario fino alla tutela delle persone più fragili) il sindaco ha sottolineato come l'evento sia stato reso possibile dal lavoro organizzativo e preparatorio di mesi da parte di migliaia di persone che hanno vigilato sulla sicurezza e sulla salute dei presenti: "Grazie a tutti loro".