Venerdì, 18 Agosto, 2017

AMMINISTRATIVE 2017 - IL CASO: Giusi Nicolini non rieletta a Lampedusa

Un esito che sancisce lo scollamento con i cittadini. Testa a testa Martello-Mannino Un esito che sancisce lo scollamento con i cittadini. Testa a testa Martello-Mannino
Vindonio Cherico | 13 Giugno, 2017, 05:12

Le 1.566 preferenze lo hanno incoronato nuovamente sindaco; alle sue spalle è arrivato Filippo Mannino con 1.116 voti.

La sindaca uscente, Giusi Nicolini, è stata infatti sconfitta dall'ex primo cittadino Totò Martello, che pure veniva sostenuto da una parte del Pd: ne è la prova che i Democratici non hanno presentato il simbolo a Lampedusa. "Io devo fare il sindaco di Lampedusa e Linosa prima di tutto, per i problemi di carattere nazionale ci confronteremo con il governo". Lo scrive su Facebook, il segretario del PD, Matteo Salvini. Salvatore Martello, è stato sindaco di Lampedusa per due legislature fino al 2001.

Non ce l'ha fatta il bimbo malato di otite
I familiari di Francesco , la cui morte ha suscitato una marea di polemiche sulla medicina omeopatica "sono estremamente provati". Le conseguenze sono state tragiche: il bambino è finito in coma dopo aver avuto una febbre altissima sempre causata dall'otite .

Le operazioni di spoglio si sono svolte per tutta la notte dal momento che i vari rappresentanti di lista hanno voluto controllare minuziosamente tutte le schede rallentando così le operazioni che al momento su una sezione, sono ancora in corso. "Se uno entra nell'hotspot può uscire o no?"

"Vorrei dire grazie a Giusi Nicolini". Ma la qualità dei rapporti umani - se autentici - non vengono mai meno. Un esito, quello della sconfitta della Nicolini che, in pratica, sancisce definitivamente lo scollamento tra l'ex sindaco e i cittadini della sua isola che l'accusano, tra l'altro, di essere stata più concentrata sull'accoglienza dei migranti che sulla cura delle reali esigenze della sua terra. Terza e fuori dall'amministrazione l'esponente della segreteria nazionale del Pd e Premio Unesco per la Pace, con 908 voti. In frantumi, dunque, è andata la visione e il progetto politico, ma soprattutto mediatico, di Giusi Nicolini arrivata a raccontare la realtà di Lampedusa fino alla Casa Bianca, nell'ottobre scorso, davanti all'allora presidente degli Usa, Barack Obama, e a fianco dell'allora premier italiano, Matteo Renzi.