Mercoledì, 28 Giugno, 2017

Ufficiale, Stefano Pioli nuovo allenatore della Fiorentina

Fiorentina incontro con Pioli CalciomercatoFiorentina incontro con Pioli Corvino a cena con l'ex tecnico dell'Inter ormai ad un passo dalla firma con i viola
Marzia Fragale | 12 Giugno, 2017, 07:16

"Ringrazio tutti coloro che mi hanno scelto e voluto". Ora ritorna e confessa: "E' una situazione che ho sempre sperato accadesse, per me si chiude un cerchio". Una avventura che ha giudicato 'la più importante della mia carriera da calciatore'. Ora provo le stesse sensazioni di allora.

"Dovevamo fare delle scelte e le abbiamo fatte tenendo conto di considerazioni per noi importanti: volevamo un italiano, un tecnico che non vedesse la Fiorentina come un passaggio". Pioli, 51 anni, ha allenato in Serie A con Parma (sua città natale), Chievo Verona, Bologna, Lazio e, nell'ultima stagione, Inter (per 23 giornate, arrivato a sostituire Frank De Boer e poi a sua volta esonerato). E allora perché non guardare ai vari Sottil, Baroni, Diakathè, Llanes, Ranieri, Caso e tutti gli altri che compongono la rosa di quella squadra? "Cercheremo di riportare i tifosi allo stadio attraverso gioco e risultati".

Fiorentina yè-yè e giovani? Credo che siamo l'ottava squadra per budget, dobbiamo andare oltre i nostri limiti.

IlVA. Il Mise ha ricevuto il parere richiesto all'Avvocatura dello Stato
Secondo fonti vicine al dossier, infatti, la nuova proposta "è irricevibile da un punto di vista procedurale" e supera l'altra di soli 50 milioni dal punto di vista economico.

Parlare con Berna? "Da oggi li chiamerò tutti". Sono loro che possono portare una cultura del lavoro giusta. Non devo convincere nessuno, chi darà il massimo per questa squadra sarà il benvenuto. Nel corso della conferenza di presentazione, ha trattato molti temi, tra presente, passato e futuro: "Sono davvero felice di tornare a Firenze". Chi ha dei dubbi è bene lo dica subito. Giovane e italiana la sua Fiorentina: "Crediamo che possa cominciare un nuovo ciclo". Pioli ha le idee chiare sulla nuova squadra: "Equilibrata e propositiva, che ci creda sempre". Portò nuovi metodi di lavoro e mi incuriosì. Vogliamo giocare con passione, questo è il nostro impegno: scendere in campo per dare il massimo per dimostrare i essere all'altezza della piazza e della proprietà. "Ho visto i fratelli Della Valle motivati, un mio obiettivo è anche quello di dargli delle giuste soddisfazioni e fargli ritrovare l'entusiasmo". Insieme a loro anche Giancarlo Antognoni.

Parola a Corvino: "Voglio intanto fare un ultimo saluto a Giuliano Sarti, un saluto ad un grande uomo, un grande portiere, ed un grande tifoso della Fiorentina". Stefano è l'esatto opposto di Paulo Sousa. La Fiorentina sembra un matrimonio perfetto per lui, dal momento che la Viola conosce già i movimenti della difesa a tre. Abbiamo fatto 4 mesi bene e altri 2 male purtroppo. "Mi auguro di poter rimanere a lungo". In tempi non troppo lunghi ci aspettiamo la sua risposta. "Che ha una clausola a 24 milioni con scadenza il 10 di agosto".

Stefano Pioli ricomincia da Firenze. C'è anche Giancarlo Antognoni.