Martedì, 17 Ottobre, 2017

Corea del Nord, nuovo test missilistico: Moon convoca consiglio sicurezza a Seul

20170607_141224_DD7304B2 La Corea del Sud sospende l'installazione dei missili THAAD
Vindonio Cherico | 09 Giugno, 2017, 08:47

La Cina, in sostanza, ha sempre pensato che i THAAD, più che una difesa dalle velleità missilistiche della Corea del Nord, siano un modo per guardare con attenzione nel proprio territorio e spiare i movimenti della propria aviazione militare.

Quella di oggi è in effetti una provocazione bella e buona, che la dice lunga sulle reali intenzioni del regime di Kim Jong-Un.

Continuano quindi le grandi manovre del Nord per mostrare forza e irritare i vicini nell'area in un lancio che appare diverso dagli altri, con strumenti missilistici pensati per dimostrare la capacità del Nord di mostrare le sue diverse capacità missilistiche e la sua capacità di precisione nel raggiungere specifici obiettivi, come affermato da Roh Jae-cheon, portavoce del Joint Chiefs of Staff sud-coreano.

Pyongyang ha sparato questa mattina una raffica di missili a corto raggio terra aria, che hanno viaggiato per circa 200km.

I Black Eyed Peas suoneranno prima della finale Juventus-Real Madrid
Il gruppo ha spiegato: "Vogliamo far salire la febbre a tutti coloro che assisteranno alla partita dallo stadio e da casa". Anche la Champions League , dunque, si affianca al Super Bowl cercando di dare più spunti oltre quello calcistico.

Anche il ministro degli Esteri del Giappone, Fumio Kishida, si è pronunciato in merito, sottolineando che il Paese rimarrà in allerta e si coordinerà con la Corea del Sud e gli Stati Uniti riguardo alla situazione attuale.

Nuovo lancio multiplo di missili della Corea del Nord. L'ultimo test - che aveva fatto infuriare gli Usa - era avvenuto lo scorso 29 maggio con un missile a medio raggio. Le sanzioni della scorsa settimana - decise all'unanimità dal Consiglio di Sicurezza dell'Onu - avevano preso di mira membri dell'esercito e istituzioni finanziarie della Corea del Nord, attuando il blocco totale dei beni e il divieto di viaggi.

La reazione della Corea del Sud. Secondo i primi rilevamenti giapponesi, i missili non dovrebbero essere caduti in acque che appartengono alla zona economica esclusiva di Tokyo. Si alza nuovamente la tensione nella regione.