Venerdì, 20 Ottobre, 2017

E' ufficiale: i vaccini saranno obbligatori per frequentare la scuola

Vaccini, basta autocertificazione genitori per l'iscrizione a scuola Decreto sui vaccini stasera in GU, da domani sarà in vigore
Vindonio Cherico | 08 Giugno, 2017, 15:35

Il Codacons promette battaglia - "Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, firmando il decreto che reintroduce l'obbligo delle vaccinazioni per la frequenza delle scuole, pone la sua firma su un provvedimento che va contro i più basilari principi costituzionali". Come funzionano i vaccini obbligatori nelle scuole? Che con ogni probabilità avrà declinazioni anche regionali, visto che è sul territorio che si gioca la buona riuscita del decreto.

Il testo del decreto legge ha subito alcune modifiche rispetto alla prima bozza di due settimane fa, benché permanga ancora il divieto di iscrizione a scuola e le sanzioni per i genitori non in regola. Il decreto entrera' in vigore domani. Impossibile entrare nel merito della materia per mancanza di competenza scientifica, per questo esiste l'Aifa che già si è adeguatamente pronunciata, tuttavia allo stato dell'arte nessuno ha mai sollevato un rischio reale nella vaccinazione, piuttosto si è sollevata la questione dell'obbligatorietà.

Il Ministro della Salute cita che l'obiettivo da raggiungere è "la piena immunizzazione per la popolazione scolastica", e naturalmente tutti i vaccini obbligatori saranno gratuiti.

Il numero di vaccini obbligatori, infatti, cambierà in base all'età e potrà variare dai 9 ai 12. Le dodici vaccinazioni devono essere tutte obbligatoriamente somministrate ai nati dal 2017. Ovviamente, saranno previste sanzioni per i genitori che non adempiranno al loro dovere; si tratta di multe da 500 a 7.500 euro, più un eventuale intervento del Tribunale per i minori. Non si parla più di togliere la potestà genitoriale, decisione che spetterà eventualmente ai giudici.

Come già ventilato, saranno i dirigenti scolastici ad accertarsi dell'avvenuta vaccinazione di bambini e ragazzi, chiedendo la documentazione relativa. A seguito della segnalazione, sara' il magistrato a valutare se sussistono i presupposti per l'eventuale apertura di un procedimento.

Giletti-D'Urso, l'intesa c'è: in tv con "Domenica live" e nel privato
Verissimo , anticipazioni news e ospiti di sabato 20 maggio 2017 - " Jasmine Trinca , Barbara D'Urso , Mara Maionchi , Elodie! ". Marisela poco dopo continua: "Io trovo che sia un peccato parlare in questo modo alla gente che vi sta vedendo".

A questo punto, i genitori verranno convocati dall'Ufficio di igiene che porrà un termine entro il quale effettuare le vaccinazioni mancanti.

Anti-poliomielitica, vaccinazione anti-difterica, anti-tetanica, anti-epatite B erano i 4 Vaccini gia' obbligatori, a cui se ne aggiungono altri 8: anti-pertosse, anti-Haemophilus Influenzae tipo b, anti-meningococcica B, anti-meningococcica C, anti-morbillo, anti-rosolia, anti-parotite, anti-varicella.

Questi ultimi due casi devono essere dimostrati presentando adeguata certificazione medica al momento dell'iscrizione a scuola. In quel caso, entro il 10 luglio dovranno documentare l'effettuazione dei vaccini.

DISPOSIZIONI TRANSITORIE PER L'ANNO SCOLASTICO 2017/18 - Entro il 10 settembre 2017: per l'avvenuta vaccinazione può essere presentata la relativa documentazione oppure un'autocertificazione per l'omissione, il differimento e l'immunizzazione da malattia: deve essere presentata la relativa documentazione coloro che sono in attesa di effettuare la vaccinazione: devono presentare copia della prenotazione dell'appuntamento presso l'ASL.

Il nodo del consenso informato - Il consenso informato in Italia è una forma di autorizzazione del paziente a ricevere un qualunque trattamento sanitario previa la necessaria informazione sul caso da parte del personale sanitario proponente: in sostanza il malato ha il diritto/dovere di conoscere tutte le informazioni disponibili sulla propria salute e la propria malattia, potendo chiedere al medico o altro esercente la professione sanitaria tutto ciò che non è chiaro, e deve avere la possibilità di scegliere, in modo informato, se sottoporsi a una determinata terapia o esame diagnostico.