Mercoledì, 20 Settembre, 2017

Papa a squadre Juve e Lazio: siate testimoni di lealà e concordia

Bonucci duro Nuova data per la finale di Coppa Italia
Corrado Fuda | 17 Mag, 2017, 10:16

Gli ultimi precedenti tra Juve e Lazio sono tutti in bianconero, le quote Snai sulla finale di Coppa Italia di mercoledì 17 maggio parlano invece di un divario non incolmabile per i biancocelesti. Se non sbaglio, dissi che le ultime 6 partite del nostro campionato sono state difficilissime: ero molto preoccupato di questo, perchè giocavamo col Crotone che è ancora in corsa per la salvezza e non se l'aspettava nessuno, l'Atalanta che si è trovata in Europa, poi Torino, Roma e Napoli.

Domani sera ci sarà l'atto finale della competizione che vedrà di fronte Juventus e Lazio. Staremo a vedere, ma di certo questa di casa Juventus è una vigilia frenetica: anche la finale di Champions League, per quanto lontana ancora 18 giorni, va assolutamente considerata e dunque ogni minimo dettaglio fisico sui giocatori acciaccati va monitorato con estrema attenzione. Il Santo Padre, in udienza privata, ha incontrato le rose di Juventus e Lazio, che domani sera si sfideranno all'Olimpico. Nell'allenamento di ieri la squadra ha svolto un lavoro defaticante, cercando di recuperare le energie in virtù del recente k.o. esterno contro la Roma. I biancocelesti hanno avuto la meglio nel 2003/04, superando gli avversari con un punteggio aggregato di 4-2 in doppia sfida (2-2 e 2-0). La sconfitta con la Roma per la Juventus di Allegri, sembra già alle spalle. Si attende dunque un match di grande qualità, con la Juventus leggermente favorita per la vittoria finale. Dopo un inizio di stagione non esaltante, passato spesso a guardare i compagni dalla panchina, l'attaccante croato si è saputo riprendere il posto da titolare grazie a prestazioni eccezionali e ad un modulo tagliato su misura per lui.

Serie B, Benevento-Frosinone 2-1: pagelle e highlights. Diretta
Frosinone (3-5-2): Bardi; Ariaudo , Krajnc, Terranova; Mazzotta, Gori , Sammarco, Maiello , Fiamozzi; Dionisi , Ciofani . Fuori causa per squalifica Camporese , Lopez e Chibsah , non recuperano i vari Bagadur , Buzzegoli , Ciciretti e Cissè .

Il pontefice ha ricordato anche gli episodi di violenza che "a volte" si verificano negli stadi. Il riferimento temporale non è casuale: Tagliavento infatti era finito nel calderone dell'inchiesta del 2006 per una partita tra Lazio e Bologna. In attacco la certezza è Higuain che, quando vede Lazio, si scatena: 13 gol in 11 partite. C'è comunque ottimismo. Contro i campioni d'Italia, Simone Inzaghi dovrebbe dar seguito al 3-5-2 ed oltre al dubbio "Parolo", vi sono altri due ballottaggi: in difesa, oltre a Wallace e De Vrij, giocherà uno tra Bastos e Hoedt, mentre in avanti bisognerà scegliere uno tra Felipe Anderson e Keita da affiancare a Ciro Immobile, con il brasiliano favorito per una questione tattica.