Venerdì, 17 Novembre, 2017

Ordigno rudimentale esploso a Roma, terminati rilievi Polizia

Esplosione a Roma di fronte all'ufficio postale di via Marmorata Paura a Roma, esplosione davanti a un ufficio postale
Moreno Simi | 14 Mag, 2017, 01:51

L'ordigno aveva un timer, e il pacco era di plastica e conteneva due bottigliette con del liquido infiammabile, probabilmente benzina ("Al massimo un litro", ha spiegato il dirigente della questura Massimo Improta). Sono scoppiati due ordigni rudimentali che erano stati posti nelle vicinanze dell'ingresso laterale dell'ufficio, nel parcheggio dei mezzi. Al momento non si registrano feriti.

A far pensare alla pista anarchica sono i tipi di ordigno utilizzati e l'obiettivo, ossia le poste, storicamente già soggette a dimostrazioni di questo genere.

Via Marmorata, quartiere Aventino di Roma.

Intanto gli investigatori stanno ascoltando i testimoni e hanno acquisito i filmati delle telecamere di sicurezza, che potrebbero aver inquadrato chi ha posizionato la bomba.

Milan: Duncan alternativa a Kessie
Il primo duello di mercato dunque entra nel vivo con Milan e Roma pronte a contendersi Franck Kessie a suon di milioni. Il prezzo del cartellino è stato considerato equo da Percassi , che chiedeva una cifra attorno ai 30 milioni di euro .

Dalle prime informazioni sembra che ci sia un'auto danneggiata, ma fortunatamente nessun ferito. Si attendono maggiori dettagli.

E' stata evacuata la posta di Via Marmorata dopo l'esplosione di un ordigno avvenuta attorno alle 10.

Grandissimi è la paura tra la popolazione locale e tra gli impiegati degli uffici postali, presenti nell'edificio colpito, impauriti oltre che dal rumore e dal grande fumo, anche dal timore che possa essere un atto terroristico, come quelli avvenuti nei mesi passati in Francia ed in Germania.

Esplosione questa mattina a Roma nella zona di viale Aventino, vicino all'ufficio postale all'incrocio con via Marmorata. L'area è stata chiusa e sul posto sono arrivati i vigili del fuoco e le forze dell'ordine. Allo stato, comunque, non sarebbero stati ritrovati volantini e non sono ancora state registrate rivendicazioni. Alcune auto hanno riportato danni. E' stato aperto dalla procura capitolina un fascicolo di indagine.