Venerdì, 18 Agosto, 2017

De Laurentiis-Pipita, sfida infinita "Higuain vuole 600mila euro"

Vindonio Cherico | 18 Aprile, 2017, 01:28

Come se non bastasse, prosegue la diatriba sui diritti d'immagine del bomber ex Napoli, circa 600mila euro che ballano e che Gonzalo Higuain pretende da Aurelio De Laurentiis. Passato quest'estate alla Juventus nei 4 match disputati contro gli ex compagni il "Pipita" ha messo a segno altrettante reti. Il tecnico del Napoli ha anche commentato la prestazione di Higuain, autore di una doppietta: "Ho visto l'Higuain che l'anno scorso ho ammirato per una trentina di partite". Il Napoli si fa rivedere nei minuti di recupero con Koulibaly che di testa manda la palla al di sopra del montante alto della porta di Neto.

Ieri le parti hanno nominato gli arbitri di parte, ma non c'è l'accordo sulla nomina del presidente dell'arbitrato. E' questa una delle possibili interpretazioni ma, al netto dei dubbi, l'unica certezza pare l'ormai pessimo rapporto tra il 'clan Higuain', nel quale trova posta anche il fratello procuratore, e il presidente del Napoli. I tribunali sportivi si occuperanno del caso. La Gazzetta evidenzia come tra i documenti discussi c'è anche una comunicazione elettronica in cui l'attaccante annunciava, in anticipo rispetto alla definizione della trattativa, di voler passare alla Juventus attraverso l'esercizio della clausola rescissoria, come effettivamente avvenuto. "Mi sembra che fin qui, in stagione, siamo quelli che li han messi più in difficoltà".

Pesaro, le rievocazioni del Venerdì Santo. La guida
In particolare, il momento della crocifissione sarà reso ancora più toccante dal commovente canto di Maria ai piedi della Croce . Ferret, L.go San Francesco, Piazza Sulis, Lungomare Dante, Via Gramsci, Via Pascoli, Via Sassari, Via G.

Continua la polemica infinita tra Higuain e il presidente Aurelio De Laurentiis. "Abbiamo fatto bene all'inizio, poi ci siamo trovati sotto e ci siamo disuniti, ci siamo riorganizzati nell'intervallo e abbiamo creato alla Juve problemi enormi, l'ho vista raramente così in difficoltà come in questi due giorni - ha ammesso l'allenatore del club partenopeo ai microfoni di Radio Kiss Kiss -".

E dopo il suo secondo gol, quello tutto potenza che gli ha permesso di scaraventare alle spalle di Reina il bolide che di fatto ha chiuso il discorso qualificazione, lo sguardo del patron del Napoli al cielo era tutto un programma.