Lunedi, 21 Agosto, 2017

Fernando Alonso corona il sogno di correre alla 500 Miglia di Indianapolis

Fernando Alonso corona il sogno di correre alla 500 Miglia di Indianapolis Fernando Alonso corona il sogno di correre alla 500 Miglia di Indianapolis
Marzia Fragale | 14 Aprile, 2017, 15:04

È molto impegnativo, ma anche attraente: ecco il perché della mia scelta. Alonso ha una venerazione per la cultura giapponese e per i samurai. Ma il nome di un top driver come Alonso è interessante anche per la Indy500, in cui una buona prestazione della McLaren Honda potrebbe risollevare la reputazione dei nipponici. Poi lo sport è diventato più professionistico, con ognuno che si è specializzato in una sola serie.

Una notizia ha scosso il mondo del motorsport. E guardano con un po' di altezzosità le corse diverse dai Gran Premi.

Sugli ovali non mi risulta che Fernando abbia esperienze. "Per essere il miglior pilota del mondo e il più completo deve vincere le gare più belle". L'automobilismo dei tempi eroici, quello degli Anni Venti e Trenta, prendeva fortemente spunto dall'equitazione. Dopo la gara in Russia credo che farò qualche giro al simulatore. "La preparazione? I lavori sono ancora in corso, non so molto". In Inghilterra o in Usa.

Terrorismo, blitz a Venezia: sgominata cellula jihadista
Polemiche invece dal leader del Carroccio Matteo Salvini: " Cronache da Boldrinia ", ha scritto sulla sua pagina Facebook. Il blitz , si ritiene, ha sgominato la cellula terroristica di matrice jihadista sorta in pieno centro a Venezia.

L'ultima volta che un pilota di Formula Uno ha partecipato alla 500 miglia risale al 1994: si trattava del britannico Nigel Mansell. "Se potessi lottare qui in Formula 1 per la vittoria, sarebbe tutto diverso". C'era la possibilità, Eric Boullier ci teneva, ma Zak, da americano, spingeva per Indy. "Amo tutti i tipi di motori, ho avuto a che fare con questi per tutta la vita". Devo alzare il livello e cercare di essere in grado di funzionare sull'ovale, passando lungo le pareti e vincere le gare.

"Sono estremamente entusiasta di competere nella 500 Miglia di Indianapolis di quest'anno con la McLaren, Honda e Andretti Autosport - ha spiegato Alonso -". L'unico pilota ad aver vinto la 24 Ore di Le Mans, il Gran Premio di Montecarlo e la 500 Miglia di Indianapolis è Graham Hill; Alonso intende seguire le sue orme. Lo spagnolo lascerà il volante della sua McLaren all'ex compagno di scuderia per il solo weekend monegasco, ritornando nell'abitacolo della MCL32 già a Montréal per il GP del Canada, proseguendo fino alla fine del campionato. "Ci vorrebbe tempo per adattarsi", ha detto ancora il pilota Mercedes. Eppure il sogno di centrare la tripla corona (Tripe Crown) va al di là delle oggettive difficoltà di questo progetto.