Mercoledì, 20 Settembre, 2017

Caso Consip, Renzi: "Basta col buonismo, pronto a chiedere risarcimenti"

Caso Consip, Renzi: Caso Consip, Renzi: "Basta col buonismo, pronto a chiedere risarcimenti"
Vindonio Cherico | 13 Aprile, 2017, 00:07

Parla invece il suo avvocato difensore Federico Bagattini: "C'è poco o nulla" contro Tiziano Renzi nell'inchiesta Consip e, riguardo alle accuse di falso mosse all'ufficiale del Noe per le modifiche nell'informativa, "registriamo con estrema soddisfazione - dice il legale - che un ulteriore, per noi apparente, indizio, cade, non c'è più". A partire dal presunto "scambio tra salvataggio e appalti in Kazakistan" raccontato dall'inchiesta del programma di Rai3. "Se qualcuno ha fatto falsi pagherà, però non mi trascinerà nelle polemiche, io ho servito le istituzioni e credo nelle istituzioni, nei magistrati, nei Carabinieri". Lo ha detto l'ex premier nel corso della registrazione della puntata di "Otto e mezzo", in onda stasera su La7.

Dopo la scoperta dell'intercettazione falsa nell'abito dell'indagine Consip, Renzi è andato all'attacco del Fatto Quotidiano: "Travaglio risponderà in tribunale visto che è stato citato da mio padre per 300 milioni di euro".

Senato: arrivata lettera dimissioni Minzolini
Fermo restando che considero importante e molto interessante l'esperienza vissuta da parlamentare". Adesso spetterà all'Assemblea di Palazzo Madama decidere se accettarle o meno .

"A me possono dire di tutto, ma mi combattano con le armi della politica".

Ormai non passa giorno senza che Marco Scafarto Travaglio non si lamenti della congiura mondiale dei media di ogni ordine e grado per passare sotto silenzio le favole che il suo Fake Quotidiano pubblica a raffica. "Faremo tutte le cause per risarcimento danni che dobbiamo fare, la parte di quello che sta zitto e buono a dire 'va bene, chiariremo', è finita" ha sparato Renzi. Quando sarà denunciato da me e dal Fatto quotidiano, da lui diffamato come 'Falso quotidiano', non mi meraviglierò della sua assenza dal tribunale né lo accuserò di 'scappare': preferirò credere che abbia finalmente deciso di mantenere la leggendaria promessa di ritirarsi a vita privata in caso di sconfitta al referendum costituzionale. Noi non abbiamo paura. "Mi sentirei un omuncolo se oggi dicessi 'avete visto che è successo...'".