Venerdì, 20 Ottobre, 2017

Disastro in Colombia, numero dei morti salito a 154

Colombia, frane e fiumi esondati causa maltempo: almeno 112 morti e 200 feriti FRANA GIGANTE IN COLOMBIA/ Mocoa, oltre 90 morti e 200 feriti: il fango sommerge la città
Vindonio Cherico | 02 Aprile, 2017, 00:22

Lo riferisce la Croce Rossa, sottolineando che al momento non è chiaro quanti siano i dispersi. Il governatore della provincia, Sorrel Aroca, ha parlato di "tragedia senza precedenti", spiegando che ci sono "centinaia di famiglie non ancora trovate" e "interi quartieri persi".

Putumayo è al confine tra l'Ecuador ed il Perù. Il sindaco di Mocoa, capoluogo del dipartimento di Putumayo, ha aggiunto che la sua città è "totalmente isolata", senza elettricità e acqua. E proprio in quest'ultimo Paese dall'inizio dell'anno almeno 90 persone hanno perso la vita per le forti piogge, che anche in questo caso hanno causato valanghe e inondazioni. Il bilancio provvisorio è tragico: 127 morti e almeno 300 feriti, secondo i media colombiani. Il presidente colombiano, Juan Manuel Santos, ha ordinato il dispiegamento delle forze armate per rispondere all'emergenza. Le piogge, infatti, hanno causato lo straripamento dei fiumi che, a loro volta, hanno travolto le abitazioni causando morti e feriti. In totale i quartieri colpiti sarebbero almeno 17. I fiumi hanno invaso e distrutto le case, spazzato via i veicoli e due ponti.

Caso Premium, giudice unifica causa Mediaset-Fininvest contro Vivendi
In un colloquio con il Financial Times pubblicato ieri, il manager ha definito "ingannevoli" alcune informazioni fornite da Mediaset su Premium prima dell'accordo.

Sta assumendo ogni ora che passo le dimensioni di una ecatombe gli effetti della colata di fango che come uno tsunami ha investito la citta' di Mocoa, 500 km sud di Bogota'. "Il mio cuore e quello di tutti i colombiani è con le vittime", ha detto Santos, precisando che la notte scorsa si sono registrati 130 millimetri di pioggia, rispetto ai 400 che in genere cadono in un intero mese.