Mercoledì, 28 Giugno, 2017

Morbillo: superati i 1000 casi da inizio 2017

L’Oms lancia l’allarme sull’epidemia di morbillo in Italia Allarme morbillo nel Lazio, casi triplicati rispetto all'anno scorso
Edmondo Ceresa | 01 Aprile, 2017, 00:22

Una malattia di quelle che definiamo esantematiche, che oggi, nel 2017, ha una propria vaccinazione, e che non dovrebbe pertanto dare vita ad una epidemia; eppure, forse, anzi, verrebbe più da dire sicuramente, a causa delle campagne anti vaccinazione che negli ultimi mesi hanno rappresentato il nostro paese, accade ancora oggi che di morbillo ci si ammala, ed anche in maniera evidente. Circa il triplo. Stando a quanto si legge nella circolare, la classe di età più colpita è quella dei giovani adulti (15-39 anni), con il 61,5 per cento dei casi.

Calciomercato Napoli, Koulibaly: "Resto ma la Premier mi piace"
"Adesso non è il momento adatto per parlare di Calciomercato e di un mio approdo in Premier League ". Nel futuro non si può mai sapere, ora sono concentrato sul mio club.

In Italia è allarme morbillo, lo conferma l'Organizzazione Mondiale della Sanità che con un comunicato sul portale del Ministero della Salute mette in allerta l'intera collettività sul preoccupante aumento registrato del numero di casi di morbillo nella nostra penisola. In meno di tre mesi - i dati sono aggiornati al 26 marzo - quindi, come rende noto l'Istituto superiore di sanità - i numeri sono saliti vertiginosamente. Il dato allarmante sul morbillo è emerso durante la presentazione di un corso di formazione per prevenire le malattie infettive che ha coinvolto l'ulss e i carabinieri. Gli esperti e i tecnici, sottolinea l'Oms, collaborano strettamente con i paesi europei, fornendo un supporto completo per rafforzare i programmi di vaccinazione, aumentare l'immunità della popolazione e la fiducia nei vaccini, sviluppare le capacità di sorveglianza delle malattie, e rispondere alle epidemie per raggiungere l'obiettivo della eliminazione del morbillo. E' proprio il calo delle vaccinazioni che ha determinato questa escalation nei contagi. Inoltre, una prestigiosa università americana della California ha scoperto che il morbillo può portare anche alla comparsa di encefaliti croniche e letali, che possono verificarsi in un caso ogni seicento, soprattutto nei bambini che vengono contagiati prima di compiere sei mesi. Quasi tutte le Regioni (19 su 20) hanno segnalato casi, ma l'86% proviene da cinque aree: Piemonte, Lombardia, Lazio, Toscana, e Abruzzo. La vaccinazione è raccomandata in particolare "ai viaggiatori suscettibili ce si recano in zone endemiche, tra le quali la Romania". Segno che gli italiani continuano a non vaccinarsi, nonostante i continui appelli dei medici e del Ministero della Salute. E questo anche se due terzi dei 53 paesi della regione hanno bloccato la trasmissione endemica che resta tale però in altri 14 paesi.