Venerdì, 18 Agosto, 2017

Sedute spiritiche per stupri a Torino: mons. Nosiglia ai giovani, "non"

Attendere un istante stiamo caricando il video Attendere un istante stiamo caricando il video
Moreno Simi | 19 Marzo, 2017, 00:20

Il gruppo, inoltre, come è emerso dalle indagini, era strutturato secondo una vera e propria gerarchia: il più importante di tutti era il "Maestro", poi comparivano le figure dell'"Apostolo", che era incaricato di portare la vittima alle sedute, della "Vestale", delle "Ancelle" e del "Catalizzatore" che, in questo caso, era il complice di 73 anni incaricato di mettere a disposizione la mansarda dove si svolgevano le sedute. Le indagini, scattate grazie alla denuncia della vittima, proseguono per stabilire se ci siano altre vittime. Ai tre arrestati, il reato contestato è violenza di gruppo, aggravato dall'uso di sostanze narcotiche o stupefacenti e dalla minore età della vittima. Il sedicente " mago", originario di Gioia del Colle, aveva convinto l'adolescente di essere vittima di forti negatività e di aver bisogno di sottoporsi a riti di purificazione attraverso rapporti sessuali.

Le indagini, partite dalla segnalazione del Centro Antiviolenza del Comune di Torino, hanno permesso agli investigatori di accertare che nel settembre 2015 la ragazza, all'epoca ancora minorenne, insieme all'ex fidanzato e alla madre di quest'ultimo, aveva iniziato a frequentare l'abitazione del presunto mago.

Foggia, Incendio al Ghetto di Rignano: 2 Morti
Nel Ghetto vivono alcune centinaia di migranti, impegnati nella raccolta dei prodotti agricoli nei campi della zona circostante. Come si apprende da fonti locali, i due corpi sono stati trovati carbonizzati non appena le fiamme sono state placate.

Durante le indagini, gli uomini della Squadra Mobile di Torino hanno accertato l'esistenza di un vero e proprio gruppo gerarchicamente organizzato.

Sono sette e giri satanici quelli di cui si parla, mentre a Torino per ora si parla di sedute spiritiche a sfondo sessuale. Ai riti avevano partecipato infatti anche la madre del fidanzato e un amico del 'mago'. Le fu detto che i video, se avesse smesso con i riti, sarebbero finiti a casa sua. Gli abusi potrebbero essere stati anche filmati: gli inquirenti stanno analizzando il materiale informatico sequestrato al momento del blitz che ha portato agli arresti. Tra gli oggetti trovati dagli agenti durante le perquisizioni, iniziate già dallo scorso novembre, ci sono due libri, "Il manuale pratico di magia" e "L'oracolo di paracelso", contenenti "formule" che presumibilmente venivano lette durante le sedute, i tarocchi e le carte Ching.