Mercoledì, 24 Mag, 2017

L'Olanda ferma il ministro turco. Erdogan, 'nazisti'

VOLO CANCELLATO/ L'Olanda vieta al ministro degli esteri turchi di fare comizi pro Erdogan L'Olanda nega il comizio al ministro turco Cavusoglu. Erdogan: "Fascisti"
Vindonio Cherico | 13 Marzo, 2017, 00:25

Anche la Ue è stata allertata, dall'Olanda, ed è in contatto con le due capitali, sperando che l'incidente, pur sempre tra due alleati della Nato, si risolva al più presto in maniera bilaterale. E si è aperta con Erdogan che ha reiterato accuse e minacce contro l'Olanda, alzando la posta. La decisione è stata presa nella giornata di ieri dopo che le autorità olandesi hanno negato il permesso di atterraggio al capo della diplomazia turca, Mevlut Cavusoglu.

Rotterdam il ministro della famiglia turco afferma che l'Olanda ha violato le convenzioni e le regole del diritto internazionale.

Cresce la crisi diplomatica tra i Paesi Bassi, in piena campagna elettorale con accesi toni nazionalisti, e la Turchia.

Samsung lancia GalaxyTab S3 e GalaxyBook
Completano il quadro la fotocamera posteriore da 13 megapixel e frontale da 5 megapixel , la connettività LTE integrata e una porta USB tipo C.

Ma lo scontro sul terreno politico vede schierarsi dalla parte de L'Aia anche altri Paesi europei, come la Danimarca la quale, per voce del premier Lars Løkke Rasmussen, ha chiesto al primo ministro della Turchia, Binali Yildirim, di rimandare la sua visita a Copenaghen prevista per la fine del mese, ritenendo inopportune le circostanze alla luce di quanto accaduto: "Un simile incontro non potrebbe tenersi facendo astrazione degli attuali attacchi portati dalla Turchia ai Paesi Bassi". Ma stamattina Cavusoglu ha annunciato che sarebbe andato a Rotterdam ugualmente, il che ha fatto pensare che probabilmente avrebbe parlato dal consolato turco: aveva già fatto lo stesso la scorsa settimana in Germania, tenendo un comizio dal balcone del consolato di Amburgo visto che le autorità locali avevano vietato il suo evento. La polizia olandese in tenuta antisommossa era intervenuta ieri notte per sedare una protesta davanti al consolato turco di Rotterdam che si è protratta fino alle tre di questa mattina. A Cavusoglu era stato concesso di tenere comizi in luoghi chiusi per ragioni di ordine pubblico, condizioni rifiutate dal ministro, che aveva minacciato di infliggere durissime sanzioni all'Olanda in caso di veto al volo. "Risponderemo con la stessa moneta a questo comportamento inaccettabile". Erdogan ha poi ringraziato la Francia per aver autorizzato l'intervento di Cavusoglu a Metz: "Lei non è caduta in quella trappola". Non deve essere un grosso problema attaccare un'Europa divisa, mai così debole, spaventata dai migranti, l'ingrata Europa che paga la Turchia per tenersi i disperati siriani.

I media turchi hanno interrotto la normale programmazione e sono in diretta sui fatti di Rotterdam. L'unico in grado di fargliela "pagare".