Venerdì, 18 Agosto, 2017

Belotti super. Il Palermo crolla all'Olimpico: 3-1 il risultato finale

Benassi Contro il Palermo Belotti capitano Palermo-Torino, probabili formazioni: Nesto c'è, rientra Gonzalez
Edmondo Ceresa | 07 Marzo, 2017, 00:09

La terza tripletta più veloce nella storia della serie A, rapido come Marco Van Basten, in una classifica guidata - guarda il caso - da Valentino Mazzola, che al Vicenza segnò tre reti nel 1947 in appena due minuti. Nella settimana delle dimissioni del patron Zamparini, per i rosanero la B si fa sempre piu' vicina.

Oggi sembrava una grande giornata per la squadra guidata da Lopez. Grazie - ovviamente - al solito Belotti. "Non si può comunque pensare di non portare a casa punti importanti".

Mihajlovic rompe gli indugi e al rientro in campo c'e' Ljajic al posto dello spento Boye'. Esattamente un girone dopo il club rosanero si ritrova nella stessa identica, traumatica situazione. Il Torino pero', arranca, e le rare occasioni arrivano per iniziative individuali. Ci vuole tempo per tutto. Diventa un assedio, frenetico ma disordinato: i rosanero non ripartono piu' e Diego Lopez passa alla difesa a cinque con un difensore (Gonzalez) per un attaccante (Sallai) ma i granata non sfondano. Dopo mezz'ora di assedio, il centravanti ex Palermo ha ribaltato la sua ex squadra in meno di dieci minuti: 74', 76' e 80', tre gol di testa (su due dei quali Posavec ha grandi responsabilità) che hanno cambiato totalmente le sorti della gara.

Nove anni di carcere per Denis Verdini
Verdini è stato assolto , oltre che per associazione a delinquere , anche per i prestiti concessi a Marcello Dell'Utri . La difesa, che si è battuta per l'innocenza degli imputati denunciando anche un processo mediatico, non si arrende.

- 36′ st: ancora una punizione di Ljajic, altro errore in uscita di Posavec e Belotti ne approfitta per segnare la sua personale tripletta, con un colpo di testa ravvicinato. Belotti sale a 22 reti e diventa capocannoniere del campionato. È un attaccante veramente universale, davanti fa molte cose e fa anche gol in molti modi diversi.

Torino (4-3-3): Hart; Zappacosta, Moretti, Rossettini, Barreca; Gustafson, Lukic, Baselli; Iago Falque, Belotti, Ljalic. (1 Padelli, 90 Cucchietti, 3 Molinaro, 6 Acquah, 18 Valdifiori, 29 De Silvestri, 84 Remacle, 93 Ajeti).

Il tecnico del Toro Sinisa Mihajlovic ha presentato così la sfida contro il Palermo: "E' una partita difficile, perché il Palermo si gioca le ultime possibilità per salvarsi". (68 Fulignati, 2 Vitiello, 6 Goldaniga, 8 Trajkovski, 11 Embalo, 28 Jajalo, 44 Sunjic, 60 Bonfiglio, 98 Lo Faso).