Giovedi, 27 Aprile, 2017

Valanga nella zona del Plan de la Gabba, tre morti

Valanga a Courmayeur, persone coinvolte Valanga a Courmayeur, persone sotto la neve
Moreno Simi | 03 Marzo, 2017, 00:25

Sul posto anche unità cinofile, oltre a due medici e uno disponibile in base di elisoccorso.

E' del 17 febbraio scorso la tragedia che ha sconvolto la Val Susa per la morte di tre giovani esperti di scialpinismo. L'intervento del soccorso alpino è ancora in corso e al momento non è nota la presenza o meno di vittime. La seconda valanga, tra La Thuile e Morgex, ha travolto una coppia di scialpinisti. Le guide del soccorso alpino valdostano hanno iniziato le ricerche con l'ausilio delle sonde. La Guardia di Finanza riferisce di circa 4 dispersi e 2 feriti giunti all'ospedale Parini di Aosta.

Germania, morto uno dei tre feriti
Lo ha dichiarato un portavoce della polizia, Norbert Schaetzle, al canale N-tv, secondo quanto riporta Die Welle. Ora è ricoverato in ospedale, ma le sue condizioni non sono note.

La slavina è venuta giù in Val Veny, dopo le 13. Dopo le nevicate di martedì le temperature oggi si sono impennate sulla Valle d'Aosta, raggiungendo a Courmayeur ben 11°C, mentre a 2000m si è saliti fino a 5-6°C: un rialzo repentino dello zero termico che di certo non ha favorito la stabilità del manto nevoso con l'aggravante della radiazione solare più intensa in questo periodo. E' successo lungo un canalone dove si pratica il fuoripista nella zona del Plan della Gabba/La Visaille e dove si trovavano una ventina di sciatori, tutti stranieri freerider. Le operazioni di ricerca sono tuttora in corso.