Sabato, 24 Giugno, 2017

Serie A, la Roma risponde al Napoli: Torino battuto 4-1

Roma Torino in streaming Come vedere Roma Torino in streaming
Marzia Fragale | 20 Febbraio, 2017, 00:23

Leandro Paredes, centrocampista della Roma e autore di una grande prestazione contro il Torino, è intervenuto ai microfoni di Sky Sport al termine della gara: "In questa giornata avevano vinto tutte le nostre avversarie, dovevamo dare la nostra risposta".

La squadra di Mihajlovic parte subito aggressiva e al 2' minuto reclama un presunto calcio di rigore per un controllo sospetto di mano di Emerson in area di rigore. Espulsi: nessuno. Angoli: 6-5 per il Torino. Raddoppio al 17' con un sinistro potentissimo di Salah che trafigge Hart sul primo palo.

Partita già chiusa dopo appena 12' con le reti di Dzeko e Salah. "Io oggi non sono deluso, è mancata anche un po' di fortuna". Mihajkovic manda in campo Iturbe per cercare di scardinare la difesa romanista. Siamo andati in difficoltà ma ci sta, la cosa strana non è che la Roma batta noi ma che il Toro batta la Roma.

Ci mette soltanto dieci minuti la Roma per sbloccare la gara: Dzeko riceve palla da Nainggolan e lascia partire il destro da fuori, Hart non ci arriva, sono 19 in campionato per il centravanti bosniaco che aggancia Higuain in testa alla classifica marcatori.

Il Milan resta nella corsa per l'Europa: Fiorentina battuta
Ottima anche l'alternativa offerta da Now Tv, per chi non è abbonato Sky: con 9,90 € si può acquistare la singola partita. Con questa formazione sono sicuro che potremo dire la nostra, disputando una buona gara e portando a casa il risultato.

Video gol, Roma-Torino 4-1: reti di Dzeko, Salah, Paredes, Maxi Lopez e Nainggolan. All'81' esulta il popolo giallorosso per l'ingresso in campo di Francesco Totti, alla 612^ presenza in serie A con la maglia della Roma. Non è stata però l'ultima rete della partita perché nel recupero Nainggolan ha ristabilito le distanze con un tiro dal limite su assist di Totti, entrato poco prima al posto di Strootman.

ROMA (3-4-2-1): Szczesny; Rudiger, Fazio, Juan Jesus; Bruno Peres, De Rossi, Paredes, Mario Rui; Perotti, Nainggolan; Dzeko.

I due tecnici attingono abbondantemente dalla panchina ed è Maxi López a far centro in diagonale sul lancio di Davide Zappacosta.