Giovedi, 27 Aprile, 2017

Il Milan resta nella corsa per l'Europa: Fiorentina battuta

Milan Montella Milan, Montella: "L'obiettivo è andare in Europa"
Marzia Fragale | 20 Febbraio, 2017, 00:20

Gerard Deulofeu festeggia con Mario Pasalic.

Il Milan rimane aggrappato al treno per l'Europa. Risolve Deulofeu, al primo, pesantissimo, gol in rossonero. Fosse per Berlusconi non ci sarebbero dubbi: Montella non sarebbe più l'allenatore del Milan nella prossima stagione - propendendo per una nuova tabula rasa, la quarta in quattro estati - per quella cocciutaggine nell'evitare di ascoltare i consigli presidenziali.

Il Milan, infatti, è una delle avversarie della Fiorentina nella corsa a un posto per l'Europa e la presenza di Vincenzo Montella (ex tecnico viola) sulla panchina dei rossoneri aggiungte motivi di interesse. A sostenere Kalinic sono in tre: Chiesa, Ilicic e Cristoforo.

Montella evita sia di rispondere ai malumori del presidente e di fare il ruffiano con chi verrà, intenzionato ad osservare con che risultati il Milan terminerà il campionato, senza alcuna preclusione: "Il presidente mi ha fatto tante volte i complimenti".

Trump choc: "Israele e Palestina? Uno o due Stati poco importa"
Flynn ha presentato le sue dimissioni nella serata di ieri, dopo che Trump si è confrontato con il vicepresidente Mike Pence.

Milan-Fiorentina, il racconto del match - Si gioca a viso aperto, Borja Valero costringe Donnarumma alla deviazione in angolo al 12′ ma cinque minuti dopo il Milan passa: punizione di Sosa e incornata vincente di Kucka. Per un 1-1 che riapre la sfida che continua ad essere giocata a ritmi infuocati, con capovolgimenti di fronte continui.

Le emozioni però non sono finite qui! Decidono i gol di Kucka e Deulofeu, per i Viola la rete del momentaneo pareggio di Kalinic. Con questa formazione sono sicuro che potremo dire la nostra, disputando una buona gara e portando a casa il risultato. Il piattone destro dell'ex canterano è precisissimo: gol e festa con il pollice in bocca per la figlia Sara in arrivo. A fine frazione, la squadra di Montella va vicina al 3-1: conclusione di Pasalic da fuori area, Tatarusanu devia quanto basta per far finire il pallone sul palo.

Nel secondo tempo cambia un po' il copione della partita, visto che i padroni di casa si abbassano troppo per compattarsi dietro la linea di centrocampo per affrontare al meglio la grandissima voglia di reagire da parte degli ospiti, che iniziano un lunghissimo assedio alla porta degli avversari. Due anni fa la Lega ha ceduto i diritti televisivi per il triennio 2015-2018 incassando 1,2 miliardi di euro.

Altre strade. Ottima anche l'alternativa offerta da Now Tv, per chi non è abbonato Sky: con 9,90 € si può acquistare la singola partita. A disposizione: Storari, Plizzari, Calabria, Locatelli, M. Fernandez, Honda, Ocampos, Lapadula.