Mercoledì, 20 Settembre, 2017

Milano, Cardona è il nuovo questore

Questore di Catania Cardona trasferito a Milano Marcello Cardona
Moreno Simi | 19 Febbraio, 2017, 00:06

La notizia è ormai ufficiale. Ma la preda più ambita resta senza dubbio il padrino di cosa nostra Bernardo Provenzano, catturato a Corleone l'11 aprile 2006, dopo 43 anni di latitanza e dopo 42 giorni e notti d'appostamenti e otto anni di indagini massacranti. Entrato in Polizia nel 1981, dopo il corso di formazione, assume l'incarico di dirigente della Squadra Mobile della Questura di Sondrio. Successivamente dal 1986 al 1989 ha diretto il Nucleo Prevenzione Crimine della Calabria per poi lavorare per la Criminalpol di Reggio Calabria.

Giorno del ricordo, si commemorano le foibe
I lavori si apriranno alle 9.30 con il discorso introduttivo della presidente Esmeralda Ughi che spiegherà quale sia il valore del Giorno del Ricordo , la sua importanza e perché Sassari abbia deciso di celebrarlo per la prima volta.

Nominato questore di Trapani, nel 2013 viene trasferito prima a Caserta e poi a Potenza. Al posto di Guido Longo, che sarà promosso a prefetto di Vibo Valentia, nel capoluogo siciliano arriverà Renato Cortese, 52 anni. Dal 2009 assume l'incarico di Questore della Provincia di Varese. Il movimento dei questori si completa con l'arrivo alla guida della questura di Napoli di Antonio De Iesu, fino ad oggi a Milano, dove approda da Catania Marcello Cardona. La commemorazione per il decennale della morte di Filippo Raciti, celebrata alla presenza del capo della Polizia Franco Gabrielli è stata la sua ultima apparizione ufficiale da Questore di Catania.