Martedì, 27 Giugno, 2017

Allarme spread, torna sopra quota 200: non succedeva da febbraio 2014

Spread Btp-Bund vola a 200 punti base. Milano -1,5% Allarme spread, torna sopra quota 200. Giù Piazza Affari
Corrado Fuda | 07 Febbraio, 2017, 00:18

Risale la febbre dello spread che stamani tocca quota 201 punti, come non accadeva da febbraio 2014. Si allarga rispetto al Bund pure il differenziale dei titoli di Stato decennali francesi all'indomani del discorso di Marine Le Pen, presidente del Fronte Nazionale, la quale ha evocato con fermezza l'uscita della Francia dall'euro nel caso in cui dovesse vincere la corsa per l'Eliseo.

Il giorno di Trump Oggi l'insediamento
Non tutto, perché il regalo con cui Melania voleva omaggiare Michelle Obama non è stato il momento più semplice da gestire. Melania accanto a Michelle che l'ha abbracciata è apparsa sorridente e più sciolta che nelle precedenti occasioni.

Parallelamente alla risalita della spread, il tasso sul benchmark decennale italiano, cioè il nostro Btp, ha raggiunto il 2,37%, toccando nuovi massimi da luglio 2015. Piazza Affari è stata la piazza peggiore in Europa, in linea con tutte le altre borse europee: Londra -0,2%, Francoforte e Parigi -1,1%. Sul principale paniere, le banche sono i titoli più venduti: Bper perde il 5,9%, Unicredit il 5,49% e Banco Bpm il 5,11%. Pesano l'incertezza politica, i timori di un voto anticipato, il contenzioso con Bruxelles sui conti pubblici e c'è attesa per l'aumento di capitale Unicredit.