Sabato, 27 Mag, 2017

Guillermo del Toro non è coinvolto nella creazione di Death Stranding

Guillermo del Toro non è coinvolto nella creazione di Death Stranding Del Toro conferma: personaggio di Death Stranding, ma non coinvolto creativamente
Desiderato Gatta | 25 Gennaio, 2017, 07:33

Il regista de Il Labirinto del Fauno apparirà nel videogioco solo come un dei personaggi.

Nel corso di una recente intervista rilasciata alla divisione internazionale di IGN, il regista Guillermo Del Toro ha chiarito la sua posizione all'interno del progetto Death Stranding confermando di non ricoprire alcun ruolo creativo.

Calciomercato Milan, l'Ajax si inserisce per Deulofeu
In principio, doveva essere Riccardo Orsolini dell'Ascoli il rinforzo per Vincenzo Montella in questa sessione di mercato. Si fa sempre più intricata la vicenda relativa alla trattativa tra Milan e Everton per Deulofeu .

"DEATH STRANDING è al 100% partorito da Kojima-san". Kojima-san mi ha chiamato e ha detto: 'Voglio che tu sia un personaggio nel gioco' e ho detto 'Volentieri.' Ha discusso le sue idee in modo che potessi capire il personaggio, ma a parte questo io non sono coinvolto da un punto di vista creativo. Io sono solo un burattino nelle sue mani. Infatti il personaggio principale sarà Norman Reedus da The Walking Dead's e quello che sarà probabilmente il cattivo sarà interpretato da Mads Mikkelsen. Ma si tratta di lui e delle sue idee.

"Abbiamo preso degli scanner dettagliatissimi". Un gioco che è stato cancellato per ragioni sconosciute, ma quando Kojima ha ufficialmente lasciato Konami lo scorso anno, ha richiamato Del Toro per lavorare al suo prossimo progetto: Death Stranding. L'abbiamo fatto con quasi tre volte il numero di telecamere che si usano normalmente per il medium o per i primi piani.