Lunedi, 21 Agosto, 2017

Banca Monte dei Paschi di Siena: la Bce chiede 8,8 miliardi

Obbligazioni MPS tanti dubbi sul salvataggio Mps: dubbi Bce, sale oltre 8 mld l'aumento capitale
Corrado Fuda | 28 Dicembre, 2016, 00:18

Infatti Mps come prima cosa ha chiesto alla Bce di spiegare e giustificare i nuovi criteri di calcolo per il salvataggio. Da Siena si era comunicato al regolatore di voler sfruttare la ricapitalizzazione precauzionale appena disciplinata dal decreto "salva-risparmio" varato dall'attuale Governo. Parte di questo ammontare sarà destinato proprio a puntellare la banca più antica del mondo, con ogni probabilità attraverso il meccanismo che le norme europee definiscono "ricapitalizzazione precauzionale" e di cui Rocca Salimbeni ha fatto richiesta il 23 dicembre alla stessa Eurotower. Ieri pomeriggio alle 18 si è subito riunito il cda del MPS, con molti consiglieri ovviamente collegati per telefono, per prendere atto della richiesta e preparare i prossimi passi.

Un aspetto molto critico sarà quanto e a chi rimborsare tra i detentori del citato subordinato da 2,1 miliardi. La Bce ha rivisto al rialzo il conto per il capitale necessario a salvare la banca senese, secondo quanto riporta Giuseppe Colombo sull'Huffington Post. I vertici di Mps hanno lavorato in questi mesi a varie soluzioni che la vigilanza ha seguito con attenzione, e per le quali aveva concesso un certo periodo di tempo nella speranza che andassero a buon fine. Secondo Weidmann il rischio e' che ci siano forti turbolenze. E altri dubbi vengono espressi da Isabel Schnabel, componente del Sachverstaendigenrat, il Consiglio di Esperti Economici della Germania, i cosiddetti "Cinque saggi" che afferma: "un ampio clean-up del sistema bancario italiano è necessario e deve essere effettuata prontamente".

Verdini: "No a fiducia a un governo così"
A pochi minuti dell'annuncio della lista dei ministri di Paolo Gentiloni, arriva una nota diffusa da Denis Verdini che promette un no alla fiducia al nuovo governo. È vero che in politica non esistono i miracoli, che è per i numeri al Senato di Ala se Verdini ha portato i suoi parlamentari nella terra promessa.

Sugli aspetti etici dell'operazione emerge il duro intervento di Luigi Zingales, docente di finanza a Chicago: "L'intervento dello Stato non deve essere un colpo di spugna ... scoprire e punire gli eventuali colpevoli non risponde solo alla giustificata rabbia popolare, è un principio fondamentale dello Stato di diritto". Poi Weidmann spiega: "Le regole europee servono per tutelare i contribuenti e dare responsabilità agli investitori. Le autorità di vigilanza dovrebbero verificare attentamente se MPS non debba essere liquidata gradualmente". "I fondi statali sono come ultima risorsa".