Lunedi, 21 Agosto, 2017

Chiusura della porta santa a San Cetteo

Domani Solennità della Chiesa Locale e chiusura dell'Anno Santo della Misericordia Giubileo, chiusura delle Porte Sante a Novara
Edmondo Ceresa | 14 Novembre, 2016, 00:35

La misericordia è creativa in se stessa, è la fantasia dell'amore e tutto questo non solo interpella, ma provoca anche interiormente al bene. Nel Signore o in altre sicurezze che non piacciono a Dio? Così nasce la tragica contraddizione dei nostri tempi: "quanto più aumentano il progresso e le possibilità, il che è un bene, tanto più vi sono coloro che non possono accedervi", ha detto stamane il Pontefice nel corso della sua omelia durante la messa in occasione del "Giubileo delle persone socialmente escluse" celebrata nella Basilica Vaticana. "Apriamo gli occhi a Dio, purificando la vista del cuore dalle rappresentazioni ingannevoli e paurose, dal dio della potenza e dei castighi, proiezione della superbia e del timore umani". "Perché - ha aggiunto - non si può stare tranquilli in casa mentre Lazzaro giace alla porta; non c'è pace in casa di chi sta bene, quando manca giustizia nella casa di tutti".

Quest'anno per l'anno Santo, come ha ricordato il vicario generale monsignor Massimo Manservigi, sono stati numerosissimi i pellegrinaggi organizzati da parrocchie e dagli enti religiosi a Roma e tanti ferraresi hanno varcato la Porta Santa in San Pietro.

Besiktas-Napoli 0-1: Risultato Finale (Youth League)
Bella vittoria per la Roma Primavera nella Youth League , coi giallorossi che in casa dei parietà del Cork City sono risuciti a imporsi per 3-1.

Un Giubileo Straordinario non solo perché non è caduto come tradizione in un anno quarto di secolo, ma anche perché Francesco, con la bolla di indizione Misericordiae Vultus, lo ha voluto in tutte le diocesi del mondo. La fine ufficiale avverrà il 20 novembre, con la cerimonia liturgica solenne nella basilica di San Pietro in Vaticano presieduta dal Pontefice e la chiusura della Porta Santa. Questa era stata aperta domenica 13 dicembre 2016 e nella nostra diocesi in questo Anno Giubilare sono state aperte due Porte Sante: la prima nella Cattedrale di Ferrara dedicata a San Giorgio e la seconda nella concattedrale di Comacchio, dedicata a San Cassiano. Il brano di Luca 21 infatti dice: "Verranno giorni in cui, di tutto quello che ammirate, non resterà pietra su pietra che non venga distrutta", "Ma noi - aggiunge il presule - sappiamo che non è così, che la vita vera non muore, e non dobbiamo aver paura".

Papa Bergoglio sembra osservare la moltitudine crescente che si affaccia all'orizzonte.